lunedì 17 ottobre 2016

Touch of Passion:un'esperienza estatica al di là del nudo e del sesso...

L’energizzatrice nel matriarcato era ed è colei che usa l’energia sessuale per innescare guarigione e crescita. Come tale, nel Touch of Passion   uso il mio corpo nudo e la mia energia della Passione per trasmettere l'esperienza al corpo di chi riceve . 
Non ha niente a che vedere con il fare sesso o con un atto sessuale. Quello che faccio è pompare con i miei genitali sul corpo nudo di chi riceve, maschio o femmina che sia,  per risvegliare la sua energia sessuale che poi guido verso il cuore per innescare un’esperienza orgasmica totale che dura diversi minuti e che, per chi è pronto, può portare ad un’esperienza spirituale molto intensa e al risveglio della Kundalini.
Quando io l’ho ricevuto per la prima volta, ormai 15 anni fa, è stato un volo che mi ha portato a trasformare definitivamente il rapporto col mio corpo e la mia stessa energia orgasmica.  Vivere il Touch of Passion corrisponde ad un’esperienza estatica che, dopo oltre due ore di ritmo di tamburi, manipolazioni sul corpo nudo e respirazione, crea, sia in chi ha ricevuto che in chi lo trasmette, una profonda trance vibrazionale che permette di continuare a vivere il libero e naturale fluire dell’energia orgasmica per un tempo prolungato. Chi riceveP bendato per andare al di là della mente, dello sguardo, della sessualità "mentale" convenzionale.
 
Definisco questa esperienza estatica perché permette di vivere uno stato di completezza e totalità in cui si può sentire naturalmente di essere uno nel tutto. Il Touch of Passion è un modo reale per usare il potere della passione per guarire blocchi fisici ed emozionali. La conseguenza di questo risveglio orgasmico è un flusso naturale di energia che inizia a vibrare in tutto il tuo corpo, connettendoti continuamente alla passione che cura ogni cosa, fonte della tua stessa vitalità e unendo l’energia genitale, della sessualità, con l’energia del cuore.

Tutto questo porta ad una espansione dell’energia orgasmica che, come l’acqua che entra in una bottiglia, si espande nutrendo ogni spazio vuoto. Questo è quello che succede quando si riceve questa esperienza e questo è ciò che trasmetto personalmente. E’ uno degli strumenti nella simbolica “borsa-medicina” del mio percorso di energizzatrice. Sostituire nel corpo il linguaggio della sofferenza con quello del piacere è il modo più sano ed immediato per star bene con se stessi e con le altre energie fuori dai propri confini “di pelle”. Prova per credere!

5 commenti:

  1. Buon giorno Maria Rosa.
    Vuoi essere cortese da precisare se l'esperienza del Touch of Passion può essere ricevuta anche una seconda volta (o più volte) dallo stesso paziente ?

    RispondiElimina
  2. Assolutamente si"... Ogni volta che lo si riceve l'esperienza lavora a livelli piu' profondi...

    RispondiElimina
  3. Assolutamente si"... Ogni volta che lo si riceve l'esperienza lavora a livelli piu' profondi...

    RispondiElimina
  4. Grazie per la rapidissima risposta.
    Ma ogni volta successiva non dovrebbe presupporre anche una minore permeabilità ? Cioè, la prima esperienza è l'incognita, le successive potrebbero essere vissute in modo meno intenso. O no ?

    RispondiElimina
  5. In realtàno perchè lo sblocco energetico legato al primo Touch fa sì che quelli successivi siano più profondi al di là della disposizione mentalr...

    RispondiElimina