martedì 18 settembre 2018

Piacere e Consapevolezza di esistere: antidoti per sofferenza e violenza...

Oggi voglio attirare la tua attenzione sul binomio: violenza e inconsapevolezza di esistere
Scrivo alcuni spunti che meritano senz'altro approfondimenti ulteriori. 
La mia riflessione arriva dall'aver visto le ennesime immagini di violenza su animali squartati per denaro o per il piacere di uccidere (vedi le balene in Islanda) o su esseri umani violentati sessualmente o uccisi sempre per rispondere ad piacere distorto e deviato che nega la consapevolezza di esistere.
Approfondisco da anni il tema piacere/sofferenza e, conducendo esperienze come SessualMente o il Touch of Passion, so quanto dannoso sia bloccare la spinta evolutiva del piacere, non solo nella sessualità, ma nella vita di tutti i giorni, in tutti i suoi aspetti.

Inoltre, conducendo, insieme a Giancarlo Tarozzi, un'esperienza come la One Experience © so cosa vuol dire la consapevolezza di esistere. Non è un bel concetto o qualcosa di astratto, ma incarna l'esperienza di renderti conto in un istante che esisti, nell'assoluto tempo presente, al di là di schemi mentali, bisogni del corpo, abiti per differenti personalità, giudizi, credenze, modalità di relazione giuste o sbagliate.
Semplicemente sei.
Ho fatto questa esperienza la prima volta che ho partecipato alla One Experience© come allieva, nel 2000 e ogni volta che mi ci immergo, adesso da un'altra dimensione, continuo a farla. Considero la One Experience un appuntamento reale, non sognato, con me stessa.
Dal 5 al 14 Ottobre di quest'anno, si ripresenta questa opportunità vicino a Roma e mi piacerebbe che tante "scintille" umane ne sentissero l'attrazione. Quell'attrazione che va oltre ogni giudizio logico, ogni pensiero ponderato, ogni previsione razionale. 
Questo è uno dei miei sogni di questo momento: condividere questa prossima e speciale One Experience© con quante più persone possibile, interessate a trasformare e capovolgere definitivamente l'equilibrio tra  piacere e sofferenza, a favore della prima realtà e ad innamorarsi della propria esistenza, che dà anche un senso concreto all'esistenza più grande di cui facciamo parte come esseri senzienti. 
Se senti questa magica attrazione, ecco due approfondimenti utili:
- l'articolo di Giancarlo Tarozzi sul "Perchè fare la One Experience©"
- il video di Giancarlo Tarozzi sul senso della One Experience©

Io e Giancarlo vi aspettiamo!


sabato 15 settembre 2018

Touch of Passion: come il corpo può vibrare con l'energia del piacere

Descrivo nuovamente il Touch of Passion che può essere sperimentato in sessione individuale e di cui tanti mi chiedono.  
Si tratta di un rituale tantrico molto antico, di origini matriarcali. Dura due ore e mezza. Chi riceve è completamente nudo, a parte una benda negli occhi. Chi lo trasmette, in questo caso io, uso tutto il mio corpo nudo e attraverso una serie di movimenti ritmici con i genitali, le mani su tutto il corpo di chi riceve e con l'uso di una musica particolare, accompagno verso l'alto il risveglio dell'energia sessuale, innescando un'esperienza orgasmica totale, prolungata, con tutto il corpo, che, nella fase finale, può portare ad un'espansione della consapevolezza e ad una condizione estatica... soprattutto se il corpo rimane aperto e disponibile a ricevere e far salire l'energia fino alla sommità della sommità della testa. 
Chi riceve non ha parte attiva nell'esperienza, ma recettiva. Non ha nulla a che vedere con un "rapporto sessuale". Tutt'oggi, viene trasmesso segretamente in culture tradizionali, dall'adolescenza in poi, come rito di passaggio alla sessualità per collegare l'energia sessuale dalla prima porta genitale al cuore e alla sommità del capo, evitando che la sessualità venga gestita dalla mente...come accade in occidente. 

Chi riceve il Touch of Passion, vive il risveglio orgasmico che fluisce verso l'alto come una colonna di energia e che si manifesta attraverso la condizione vibratoria di tutto il corpo. Pertanto se ci sono blocchi energetici nel passaggio, vengono sciolti naturalmente. 
Nella fase finale del rituale, la mente non ha più controllo, pertanto chi lo sta ricevendo vive quella condizione di beatitudine e di silenzio interiore, meditativa, in cui si può manifestare la parte più profonda e reale, in base a ciò che si è disposti a lasciar affiorare... 
Oltre alle sessioni individuali, io e Giancarlo Tarozzi trasmettiamo questo strumento attraverso un seminario specifico che organizziamo solo se si crea il gruppo interessato.

martedì 11 settembre 2018

...Dal viaggio in Madagascar: quando la dipendenza viene scambiata per amore

...Continuo con pensieri e riflessioni dal mio viaggio in Madagascar.
Ho visto molte specie di lemuri, animali endemici dell'isola. In genere curiosi e pacifici nel confronti degli esseri umani.  
I pochi gruppi aggressivi ed inavvicinabili, sono diventati tali a causa dell'uomo. I lemuri sono vegetariani e nelle foreste del Madagascar trovano tutto il cibo che vogliono. Ma quelli nutriti dall'uomo per tentare di addomesticarli, sono diventati dipendenti e aggressivi.
Questa è la conseguenza naturale, ma malata, della dipendenza da altri. Creato il bisogno, se questo non viene corrisposto, scatta l'aggressività, o comunque si rompe l'armonia. E spesso, nel rapporto essere umano-animale, il bisogno egoistico della persona è camuffato dal finto amore verso l'animale.

Nell'ultimo seminario di SessualMente 2.0, il tema della gelosia è emerso in modo particolarmente accentuato. Ancora una volta, mi trovo a spiegare e far sperimentare la differenza tra manifestazione dell'energia del cuore, il vero Amore che non conosce "condizioni", nè territori da difendere, nè bisogni individuali da soddisfare, e l'energia dell'ego che porta a dire "tu sei mio/mia" e se mi tradisci ti lascio oppure ti massacro di botte, oppure mi vendico in qualche modo ("te la faccio pagare").
Tutto questo viene confuso per "vero" amore, ignorando che è solo una manifestazione distorta della mente che controlla e dell'energia dell'ego.
Leggete il mio libro "Superare la Gelosia" per approfondimenti sulla differenza tra Amore del cuore e amore/sentimento dell'ego.     

lunedì 3 settembre 2018

Viaggio nella One Experience©

Oggi ospito con piacere un articolo di Giancarlo Tarozzi, relativo ad un'esperienza che, simbolicamente, ha la potenza trasformativa di un ciclone che spazza ciò che non serve più, per creare una vita nuova, più leggera e libera! 
Quest'anno si terrà una sua edizione speciale dal 5 al 14 Ottobre, vicino a Roma.
Viaggio nella One Experience ©
di Giancarlo Tarozzi

La One Experience© vuole costituire un momento di fermata nella vita di chi vi partecipa, un'occasione per fare il punto, liberarsi di tutti i fardelli accumulati negli anni (di cui non si ha più bisogno e che spesso costituiscono i principali limiti dell'espressione di se stessi), offrendo al tempo stesso l'opportunità di andare al di là delle proprie paure e delle proprie convinzioni limitanti, aiutando a realizzare le proprie finalità ed a concretizzare i propri desideri, a trasformare il proprio sogno personale nella realtà della propria vita, a creare relazioni soddisfacenti e non condizionate dalla dipendenza dagli altri.
È un invito ad assumersi fino in fondo le proprie responsabilità, e reclamare il proprio potere personale, come soli padroni ed artefici della propria vita.

venerdì 31 agosto 2018

...vivere SessualMente e il mio viaggio in Madagascar!

Vivere SessualMente è riaprirti a sentire anche coi tuoi genitali la connessione con altre manifestazioni della Natura (alberi, cristalli, animali e con gli elementi che continuamente si combinano (aria, acqua, fuoco, terra).   
Il piacere che può riconoscere la mente, arriva dalle percezioni e gli insegnamenti di un corpo capace di vibrare all'unisono con l'esistenza. 
Chi parteciperà a SessualMente 2.0 il 9 Settembre a Torino lo scoprirà!

Oggi condivido la foto di una delle tante balene, humpback, che ho visto giocare e danzare vicino alla nostra imbarcazione. Internet è stracolma di immagini di balene, ma è tutta un'altra esperienza quando sei tu in diretta a vederle, a sentire il rumore dell'acqua che accompagna il loro respiro, vedere lanciati in aria i cuccioli non ancora in grado di risalire e respirare da soli, o ancora più particolare, fare "il morto" in acqua o andare sott'acqua vicino alla riva e sentire il loro canto dentro all'acqua. 
Io ho vissuto questo nelle scorse settimane: nel parco marino di Masoala e nella baia di Anakao, in Madagascar.  


lunedì 27 agosto 2018

...dopo il Madagascar riparte SessualMente 2.0 con Torino-9 Settembre!

Sono appena rientrata da un viaggio in Madagascar
Condividerò alcune immagini che saranno anche lo strumento per riprendere attivamente i contatti con voi che leggete e offrirvi spunti di riflessione...

I seminari di SessualMente 2.0  riprenderanno con la prima data di intensivo prevista a Torino, domenica 9 Settembre.
 ...questo baobab lo chiamano "Amore" perchè da un unico tronco si sono sviluppati due bracci indipendenti ma fortemente connessi in un abbraccio. I baobab sono tra gli esseri dei "popoli in piedi" che ho trovato molto potenti nella trasmissione di messaggi e di spunti di riflessione.
Basta aprirsi a ricevere e magicamente ricevi!

Uno degli obiettivi di SessualMente è riaprirti al piacere di ricevere, senza colpa o vergogne. Puoi scoprire che, imparando a ricevere, puoi relamente aprirti a dare, godendo dell'esperienza essenziale e totale del cuore.

Come un albero, tu sei irrimediabilmente connessa/o con le sue radici, la tua sessualità, e con la tu parte più alta e più vicina al sole, l'equivalente dei rami più alti. Per ripristinare questa unione, puoi iniziare dal rendere piacevole e sacra la tua Sessualità e la tua Passione. 

Ti aspetto il 9 Settembre a Torino!

martedì 19 giugno 2018

Tra Solstizio d'Estate e pausa estiva...gli ultimi appuntamenti di Pachamama!

Annuncio le prossime date di esperienze che io e Giancarlo Tarozzi condivideremo nel prossimo mese di luglio, ricordando a tutti i lettori che oggi si compie un altro ciclo della Natura, con il Solstizio d'Estate (quest'anno astronomicamente alle 10:07 di oggi 21 giugno). Oggi godremo del massimo di ore di Sole e di luce splendente, grazie alla sua presenza prolungata nel cielo.

Nelle antiche tradizioni il Solstizio d'Estate simboleggia il matrimonio sacro tra Sole e Luna e grazie alle loro nozze alchemiche si crea abbondanza e nutrimento su tutti i piani del'esistenza.

In sintonia con questa nuova energia, condividiamo i prossimi eventi esperienziali che accompagneranno chi di voi vuole, verso un'altra ottava della vostra esperienza di crescita, spazzando via e guarendo anche gli eventuali ostacoli  interiori che possono intralciare la vostra strada:
1 Luglio Intensivo di SessualMente 2.0 - Roma
1 Luglio Intensivo Caccia all'Anima - Roma
8 Luglio Intensivo Onorevole Femminilità- Roma
14 Luglio Intensivo SessualMente 2.0 - Torino
15 Luglio Intensivo SessualMente - Liv. avanzato - Torino

Attorno a questi eventi stabiliti, continuano ad accadere: sessioni individuali di Touch of Passion, Caccia all'anima, Meditazioni con Neurofeedback, Reiki, e ... la Vita stessa, nella sua imprevedibile magnificenza e magicità!


domenica 10 giugno 2018

Touch of Passion e condizione alterata di coscienza...


Le culture Tradizionali di tutto il mondo insegnano che quando si vive un’esperienza orgasmica si entra in uno stato di beatitudine, ossia assenza assoluta della mente che controlla, seppure per pochi istanti.
Assenza di pensieri del passato e/o del futuro e presenza di una condizione di “sospensione” spazio-temporale.
Si entra in contatto con la dimensione del piacere che è la reale molla dell’evoluzione e, per chi è interessato, in contatto con il divino che è in noi, che può manifestarsi solo nella condizione di assoluto presente.

Questa stessa condizione dell'essere può essere vissuta nella fase conclusiva del Touch of Passion, in cui per alcuni istanti si può perdere la percezione dei confini del proprio corpo fisico e si vive una "condizione alterata di coscienza", un'esperienza orgasmica espansa che prescinde dall'orgasmo genitale. Provare per credere, non c'è altro modo!
  
Essere capaci di abbandonarsi totalmente ad un'esperienza sessuale espansa fa dell’individuo una persona realmente matura psicofisicamente.
Alexander Lowen, padre della bioenergetica, scriveva “…il pieno orgasmo è indice di salute mentale” ed è la conseguenza naturale di una vita completa.

Vuoi Sessualità Consapevole o tabù consapevole?


Parlare della sessualità in maniera chiara e scegliere di viverla consapevolmente è un buon modo per iniziare a trasformarla e guarirla da blocchi, sfiducie e sensi di colpa.

A volte, corpo e mente si affrontano e lottano come se fossero due nemici; l’armonia tra queste due manifestazioni di ognuno di noi è comunque possibile, riconoscendo entrambe, non come parti separate, ma come due facce della stessa medaglia.

Il tabù sessuale, di per se, è frutto della mente che ha imparato a distorcere una realtà, tanto da averne paura e negarla. E ciò è in antitesi con l’espressione libera dell’essere umano.
Una mente libera presuppone un rapporto sereno con il nostro corpo.
La repressione della sessualità, attuata dalle culture e religioni patriarcali, ha legato per secoli il sesso e la mente in un tiro alla fune distruttivo.

E’ sempre possibile, però, armonizzare le sensazioni e percezioni preziose del nostro corpo, che comprende anche gli organi genitali, e le elaborazioni e gli apprendimenti della nostra mente, per riprendere un processo di crescita che molte persone hanno perso per strada, convinti che non è  vero che tutto è possibile, che non è vero che i cambiamenti sono alla portata di tutti, che noi “siamo fatti così” fin dalla nascita e moriremo così… 

E' quello che sperimento ogni volta che condivido con altre persone l'esperienza di gruppo SessualMente e il Touch of Passion anche come rituale individuale. All'inizio tutto sembra difficile e ogni ostacolo posto dalla mente appare insormontabile. Quando il corpo agisce e si apre a ricevere un'esperienza nuova, però, tutto cambia ed anche in pochissimo tempo!

Vi aspetto a Torino dal 15 al 17 giugno e a Roma per tutto il resto del tempo...
Per saperne di più, vai sul sito www.sciamanesimo.eu



domenica 22 aprile 2018

Giornata della Terra e Passione per la vita...

Oggi, nella Giornata Mondiale della Terra, piuttosto che ricordare quanto ci conviene fare per questo pianeta prima che ci faccia scomparire, voglio portare la tua attenzione sul fatto che il tuo corpo è una cellula viva di questo pianeta: condividiamo materia solida, energia sottile e svariate linee di comunicazione
Eppure l'essere umano si mette fuori. Fa finta di vivere il mondo attraverso la mente e si illude di vivere, mentre ancora stiamo qui a discutere sui tabù sulla sessualità di un corpo che sta morendo ancora prima di fiorire. 
Il pianeta Terra ogni giorno fa l'amore con il Sole. La loro unione è inscindibile: energia femminile e maschile non possono fare a meno di incontrarsi e se riescono a risvegliare la consapevolezza che essere complementari è la strada per ritrovare l'unità dentro, è l'illuminazione!  
Tutto il gran parlare e straparlare negli ultimi tempi sul Touch of Passion è l'ennesimo esempio di quanto la mente coi suoi giudizi precondizionati nega anche la curiosità, l'energia creativa della vita e la sua bellezza che si può scorgere dal piccolo fiore di campo che sboccia, ad uno sguardo sensuale naturale e pulito che chi vive nel tabù sessuale ha perso di vista. E, nella mia esperienza decennale sul campo posso assicurare che le persone più sessualmente bloccate, sono quelle pronte di notte, nel buio che nasconde, a viaggiare con la mente e gli occhi, in giro per questo pianeta, alla ricerca di devianze sessuali (vedi il commercio dei siti porno, la prostituzione di bimbi e bimbe innocenti per compiacere adulti malati, ecc.), con l'illusione che questo vuol dire essere nel proprio corpo, nel proprio piacere e parte viva di questo pianeta. 
Come possiamo pretendere di fare qualcosa per questo pianeta, senza che questa scelta vada di pari passo con un cambiamento di rotta personale? La mente umana è uno dei peggiori inquinatori di questo pianeta con l'emissione nell'etere di continui pensieri di violenza, rabbia, dolore, colpa, egoismo. Se ti stai dicendo che tu nel tuo piccolo non puoi fare nulla per questo pianeta, beh sappi che un pezzo di questo pianeta sei tu, è nella tua materia e nella tua energia. Dunque PUOI in ogni istante far qualcosa amandoti. Personalmente quando ho iniziato ad usare in modo consapevole la mia energia sessuale e ad onorarla anche nel ritrasmetterla ad altri, ho cambiato il mio rapporto con questo pianeta, con Madre Terra su cui cammino ogni giorno, di cui respiro l'aria ogni giorno, di cui godo ogni giorno la vita.
Buona giornata della terra a tutte e tutti!  

giovedì 19 aprile 2018

Touch of Passion: dall'antica saggezza matriarcale... alla ristrettezza mentale di molti maschi contemporanei

Il Touch of Passion è il Rito di Passaggio alla sessualità ed alla passione di molte antiche culture matriarcali, in cui i Riti di Passaggio erano e sono ancora un elemetno fondamentale della vita sociale e spirituale. E'  stato riscoperto e portato in occidente alla fine degli anni '80 da Frank Natale, insieme al concetto di Energizzatrici/Emergizzatori, cioè coloro che utilizzano l'energia dell'eccitazione sessuale per innescare processi di guarigione  e crescita.

Nei giorni scorsi ho deciso di descrivere le fasi fondamentali di questo rituale, nelle mie pagine Facebook e questo ha rivegliato i giudizi di alcuni maschietti che si sentono minacciati da percorsi di libertà di stampo femminile e gli insulti, le accuse di prostituzione o peggio (personalmente ritengo la prostituzione un lavoro socialmengte prezioso), ma sentirmi definire prostituta perché utilizzo l'energia sessuale in un contesto di guarigione sarebbe come essere definita carrozziere perché utilizzo l'auto, tutte cose che con me non c'entrano nulla.
Il turbinio di commenti, disagi, dicussioni tra "sostenitori" e "detrattori" mi ha fatto sorridere da una parte e intristire dall'altra... Giusto in paesi come "vaticania" parlare di tecniche e sturmenti sesuali provoca tante ruderie e aggressioni verbali...

Alcuni mi hanno chiesto di fornire qualche informazione in più sul Touch e sono ben felice di darlo.
Questo rituale é stato appreso da Giancarlo Tarozzi, che me lo ha trasmesso quasi vent'anni fa, direttamente da Frank Natale, e in questi due decenni siamo andati insieme alla ricerca di conferme in atre cuture matriarcali...
Abbiamo avuto scambi molto interessanti con l'allora anziano, (che ha lasciato il corpo da ultracenteranio), Dan Evenehema degli Hopi a Hopiland , con un gruppo di donne anziane Acoma a Sky City in Arizona, e poi con alcuni Q'eros sulle Ande, e più recentemente nel bosco di Broceliande confrontantoci sulle modalità terapeutiche delle sacerdotesse di Avalon.
Si tratta ovviamente sempre e comunque di trasmissioni orali. Una carattteristica delle culture matriarcali é quella di non aver quasi per nulla insegamenti scritti, basandosi molto sull'emisfero destro intuitivo del cervello...
Analogamente, nelle stesse culture, abbiamo scambiato esperienze a proposito di altre tecniche e strumenti provenienti dalla stessa matrice matriarcale, dal Reiki alla Caccia all'Anima.
Purtroppo, la speculazione New Age, nata secondo molti studiosi come modo per intercettare dagli anni '90 moltissime persone in uscita dala religione cattolica, ha proposto una nuova religione per non laasciare il tempo di pensare con la propria testa...Uno dei termini abusatissimi nela New Age é Tantra. Ho appreso molto su questa dimenwione da Sharma Yogi, l'allora custode dei templi di Khajuraho, nei miei soggiorni nel suo Ashram, e per  decenza non sto a dirvi cosa pensasse del "Tantra all'Occidentale"...
Ma appena ho scritto di Touch, l'imprinting ha portato molti a parlare di Tantra ed Oriente, ache se non sono comparsi nei miei post...